Il leasing è un contratto di locazione a tempo determinato in cui il locatore, acquista un bene da un fornitore e lo mette a disposizione di un’azienda o di un individuo, l’utilizzatore, in cambio del pagamento periodico di un affitto.

Il fornitore dei beni

È i proprietario del bene che consegna il bene al locatore.

Il locatore / società di leasing

  1. l’Istituto di credito che finanzia l’attività
  2. che Paga al fornitore del bene
  3. che diviene proprietario del bene per la durata del leasing

L’utilizzatore

  • È l’utente che affitta la proprietà del bene dal locatore
  • Paga l’affitto al locatore
  • ha diritto di utilizzare il bene
  • Provvede alla manutenzione del bene durante tutta la durata del contratto di leasing

L’oggetto

  • Beni per uso privato:
    Veicoli, elettrodomestici, beni immobili per uso residenziale etc
  • Beni professionali:
    Beni capitali e strumenti, immobili per uso professionale etc

Contratto di leasing con una promessa unilaterale di vendita

Garanzie contrattuali imposte all’utilizzatore dal locatore:

  • Mandato: il locatore dà mandato all’utilizzatore per la scelta e la ricezione del bene.
  • Clausola penale: in caso di mancato pagamento dei canoni, l’utilizzatore deve pagare i danni al
    locatore per compensare la perdita o il mancato guadagno.
  • Limitazione: rivendita dell’attrezzatura da parte del locatore. L’importo della vendita deve essere
    dedotto dalle somme dovute. Il leasing si ferma immediatamente a causa della scomparsa del
    bene.
  • Garanzia: deposito di una garanzia da parte dell’utilizzatore a garanzia del contratto di leasing.

Al termine del contratto, esistono tre possibilità per l’utilizzatore:

  1. Terminare il contratto, restituendo la proprietà del bene al locatore
  2. Rinnovare il contratto per un nuovo periodo a nuove condizioni
  3. Esercitare l’opzione di acquisto e diventare proprietario acquistando il bene al suo valore residuo come stabilito nel contratto (tenendo conto degli affitti già pagati dall’utilizzatore)